Le talee di legno verde si ricavano il più delle volte dalla parte terminale di giovani rami o germogli. L’epoca più adatta è la tarda primavera fino all’estate. Radica in un substrato di sabbia, terriccio e materiale inerte fine (ghiaietta, pomice, perlite). Si raccolgono i rametti di circa 20 cm e li si mette a bagno in un barattolo contenente acqua. Una volta a casa si eliminano le foglie inferiori lasciandone un ciuffo all’apice di quattro o cinque foglie. Si accorcia il rametto con un taglio netto sotto una gemma in modo da ottenere un rametto di 12-16 centimetri. Si ripete l’operazione per tutti rametti sistemandoli in piedi dentro al terriccio dopo avere fatto l’incisione o lo scortecciamento basale e il passaggio in ormone radicale. Trattandosi di materiale che si riproduce in periodi caldi sarà utile esporre i contenitori a Est e in luogo ombreggiato anche artificialmente durante le ore calde. Innaffiare almeno due volte al giorno le foglie delle talee e mantenere umido il terriccio nel quale sono collocate.