Il terrazzino che vedete è a casa di Mauro, in centro storico a Modena. E’ al terzo piano e non c’è ascensore. E’ un trapezio è di 5×3 metri e 1 metro nel lato più corto. Il terrazzino è esposto a sud- est e d’estate c’è molto sole. Mauro lavora a Bologna e ha altri impegni di volontariato che gli impediscono di coltivare con la cura le erbe aromatiche, che però gli piacciono molto. Mauro cerca alcune persone interessate a coltivare insieme. Mauro 3357712791.

LA PROPOSTA di RENZO

Sul terrazzino di Mauro ci potrebbero stare 10 vasi di varie dimensioni.
• 1 vaso di COLTURA MISTA (vedi sotto) di cm 100 di lunghezza per 46 di larghezza per 40 cm di profondità;
• 2 vasi di AROMATICHE MISTE (vedi lettera 1) di 80 cm per 39 per 34 di profondità;
• 1 vaso di POMODORI di 60 cm per 28 per 30 di profondità;
• 1 vaso di PEPERONI/PEPERONCINI di 60 cm per 28 per 30 di profondità;
• 1 ORTO VERTICALE (vedi sotto) + TOTEM VEGETALE (Vedi sotto) con insalate da taglio e fiori.
Il lavoro più grosso è stato quello di portare sul terrazzino 3-4 sacchi di terriccio buono (10.50 € a sacco) e i vasi (16 € a vaso) e fare l’impianto di irrigazione automatica. Predisporre l’impianto di irrigazione automatico per bagnare i vasi in terrazzo è facile. L’impianto di irrigazione automatica aiuta chi ama le piante. L’impianto è facile da montare anche da soli. Ci si può attaccare all’impianto idrico di casa oppure si possono mettere sul balcone 1 o 2 serbatoi da 100 litri (30 € l’uno) più che sufficienti a bagnare le piante durante i periodi di latitanza per lavoro o assenza per vacanze o per lunghi fine settimana. Il cuore dell‘impianto è una centralina con programmatore automatico che funziona con 2 batterie alcaline stilo da 1,5V. Nel caso di serbatoi serve anche una piccola pompa. Il programma della centralina consente di bagnare le piante in un tempo dato (esempio 5 minuti) ogni 23 ore. Il giorno dopo alle 6:45 (esempio) l’impianto rifà la stessa operazione. Il costo per la centralina è di circa 60 €. Le centraline più sofisticate prevedono la possibilità di memorizzare un programma settimanale con variazione per ogni giorno sia per gli orari che per i tempi e dunque anche per la quantità di acqua erogata. L’acqua viene distribuita nei vasi da una serie di tubicini che si diramano dal tubo principale grazie a raccordi appositi. I tubicini finiscono con un erogatore che viene inserito direttamente nel vaso a contatto con il colletto della pianta Esistono in commercio dei kit di montaggio abbastanza semplici e piuttosto adattabili che consentono di acquistare tutti i pezzi insieme, con le istruzioni per montarlo. Ma si possono anche acquistare i singoli pezzi. Il costo dei tubi e dei raccordi non supera i 30 €.
L’ORTO VERTICALE

Nella parete sotto al finestrino del bagno del terrazzino di Mauro è sufficiente applicare alla parete, con 4 chiodi espansione, una rete elettrosaldata che si usa in carpenteria per fare gettate di cemento. Si compra nelle rivendite di materiali per l’edilizia e si trova in ferro, acciaio o inox. La misura più opportuna non supera i cm 180 di altezza in modo da poter lavorare comodamente senza scala. Il costo della rete varia a seconda del materiale. Si può anche comprare in rotolo così è più facile il trasporto. Si possono mettere spalliere o strutture di sostegno fatte di plastica leggera e flessibile, intrecci di legni preferibilmente non trattati. Ce ne sono di tutte le misure e materiali a Brico. Sulla spalliera si possono mettere vasi di auto fabbricazione, semplici manufatti in feltro o tela di iuta. Uno di questi, fabbricato in Cina, è di feltro. E’ robusto e duraturo e trattiene bene l’acqua. Ha le seguenti misure: Cm 31 per 70 di altezza. Ha 4 tasche che possono comodamente ospitare insalate o fiori o semplici aromatiche. Costa 9.80 € .